Osservazioni a “Guida all’efficienza energetica negli edifici scolastici”

guida scuole ENEAENEA e la Struttura di Missione per l’Edilizia Scolastica della Presidenza del Consigli dei Ministri hanno realizzato la “Guida all’efficienza energetica negli edifici scolastici“, apprezzabile iniziativa finalizzata a sensibilizzare gli amministratori pubblici e i dirigenti scolastici sulla complessa materia della riqualificazione energetica degli edifici scolastici.

Gli obiettivi espressi nelle premesse sono condivisibili:

l’efficienza energetica è uno dei pilastri del futuro del nostro Paese; è uno strumento importante per innovare il nostro sistema produttivo e dei consumi civili, rendendolo sempre più carbon free, più sicuro per quanto riguarda l’approvvigionamento e meno costoso per quanto riguarda i costi dell’energia. Inoltre è uno dei target europei sul quale ci siamo impegnati: diminuire le emissioni di CO2 e contrastare i cambiamenti climatici (non dimentichiamo che in Italia un terzo delle emissioni viene dagli impianti di riscaldamento). Gianluca Galletti, Ministro dell’Ambiente

Le azioni più urgenti (espresse nell’ordine corretto), riguardano il miglioramento delle prestazioni energetiche degli involucri edilizi e dei sistemi impiantistici e l’incentivazione dell’autoproduzione di energia da fonti rinnovabili. Laura Galimberti, Coordinatrice della Struttura di Missione della Presidenza del Consiglio dei Ministri per il coordinamento e l’impulso nell’attuazione di interventi di riqualificazione dell’Edilizia Scolastica

La vera sfida ora è trasformare il parco esistente degli edifici scolastici in edifici ad alte prestazioni e ridurre la differenza tra i progetti “desiderabili” e quelli effettivamente implementati, il cosiddetto efficiency gap, attraverso la realizzazione di progetti pilota, la redazione di linee guida tecniche e la definizione di soluzioni tecnologiche efficienti che facilitano la replicabilità degli interventi. Un simile ruolo di catalizzatore verso gli stakeholders coinvolti nel mondo dell’efficienza energetica appare più che mai necessario, dal momento che spesso gli interventi necessari e più efficaci prevedono l’impiego di tecnologie abbastanza costose. Federico Testa, Presidente ENEA

Il capitolo sulla qualità degli interventi è apprezzabile nel suo ruolo di stimolo a prestare attenzione alla realizzazione di “un processo di qualità per la realizzazione di edifici scolastici innovativi”.

Purtroppo, al di là delle commendevoli premesse, le indicazioni pratiche per la scelta degli investimenti fornite nella Guida non riescono a superare la logica del breve periodo e del minor tempo di ritorno che, chiaramente, disincentivano le attività di miglioramento degli involucri e, in generale, gli interventi coordinati su edificio e impianto e finalizzati alla riqualificazione profonda degli edifici.

Il modello contrattuale suggerito attribuisce un ruolo privilegiato alle ESCo, intimamente (e arbitrariamente) associate alla modalità classica di finanziamento tramite le medesime, promuovendo una modalità che finora è risultata fallimentare nel dare impulso agli interventi di deep renovation e omettendo di esplorare possibilità innovative.

Quello che dovrebbe essere un documento di “visione”, uno strumento per formare l’orientamento di amministratori pubblici e dirigenti normalmente privi di una competenza tecnica specifica, finisce per indirizzare le scelte sui percorsi consueti del minimo investimento e della sostituzione tecnologica. Ciò che viene espresso dalla Guida è il mantenimento, in continuità con il passato, delle usuali prassi poco ambiziose e incompatibili con gli obiettivi enunciati e la sostanziale rinuncia al ruolo esemplare affidato all’azione della Pubblica Amministrazione.

Renovate Italy, nel consueto intento di promuovere la riqualificazione profonda degli edifici, ha predisposto un documento di osservazioni sulla Guida all’efficienza energetica negli edifici scolastici e di proposte per una migliore sensibilizzazione su questo importante tema (clicca qui per scaricarlo).

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...